viaggioxte la tua vacanza su misura Grecia
Grecia > Creta
Richiedi info
Amorgos
Andros
Atene
Calcidica
Citera
Chios
Creta
Dodecanesso
Epiro
Eubea
Folegandros
Fourni
Ikaria
Hydra
Larissa
Lefkada
Meganisi
Milos
Mykonos
Naoussa
Naxos Cicladi
Paros
Patmos
Paxoi
Peloponneso-Messinia
Peloponneso on the road
Piccole Cicladi
Rodi
Samos
Santorini
Serifos
Sifnos
Sikinos
Siros Ermoupolis
Skiathos
Skiros
Sporadi-Alonissos
Tinos
Zante
Sponsor - mangiare
Sponsor - dormire
per qualsiasi informazione scrivici
  Creta: Informazioni generali

L'isola di CRETA per chi non l’ ha visitata ancora, un appuntamento con la storia e la natura. Chi ha conosciuto già l’ isola cretese spera di tornare ancora.
Hania e Rethimno sono due città da sogno, capoluoghi di due dalle quattro regioni cretesi. Un incrocio di civiltà, un mondo che vi riserva tante sorprese, luoghi paradisiaci, infiniti litorali, isolette e golfi con monti selvaggi. Gole impraticabili ma incantevoli, grotte sacre, oliveti e aranceti. Il visitatore rivivrà momenti di leggenda, storia e gloria. Qui si sazierà di colori e profumi, sapori unici ma soprattutto, qui incontrerà l’anima cretese.

RETHIMNO con le sue radici culturali che risalgono a 3500 anni fa, si estende fra il monte Psiloriti e l’azzurro mare Egeo. Soprannominata la “nuova Atene” del rinascimento cretese, conserva quasi inalterate le antiche atmosfere veneziane e ottomane. Della dominazione della Serenissima parlano le mura, la maestosa Fortezza (aperta dalle 8 alle 20), la Loggia dei Mercanti.
Dell’epoca turca restano invece l’intero quartiere alle spalle del porto, una sorta di tortuosa ragnatela dei vicoli sui quali si affacciano loggiati in legno dipinto. Dal minareto della Moscea Tis Neratzès si dominano la Città Vecchia e il porticciolo veneziano con le animate e coloratissime taverne.

  Rethimno - Fuori porta
Percorrendo la strada ad ovest incontriamo lo storico paesino ANOGIA (54km da Rethimno), ai piedi del monte Psiloritis. Seguendo i cartelli verso l’antica città di Axò, vale la pena di vistare la cave di Sfentoni, in località Zonianà. Al rientro scegliete la strada che passa dal paesino di Drosià. Nelle trattorie di Genì Gavè, potete gustare la specialità del posto, maiale allo spiedo
con il vino DOC cretese.
Visitate il paesino di ARGIROUPOLI solo 7 km da Rethimno, un bellissimo borgo per rivivere ancora l’atmosfera cretese del passato. Passeggiate per la piazza del paese con i tanti kafeneion (caffè alla greca), verso il posto delle fontane di Agias Dinamis. Qui a fianco del fiume, si trova la taverna “i pestrofa”.
L’ itinerario della vale di AMARIOU, è uno dei più suggestivi: un paesaggio incantevole tra montagne e fiumi, dove spuntano i magnifici paesini di Apostoli, Gerakari, Meronas. Al paesino di Potamoùs fate uno spuntino alla trattoria di “Tampouneli”.
In meno di un’ora da Rethimno si arriva al monastero di PREVELI, posto incantevole. Seguite i cartelli per Spìli con le antiche fontane, proseguite per il paesino di Kedrohori e fate una piccola sosta per assaggiare le specialità alla taverna di Agamemnona.
  Fuori stagione a Rethimno
Negli ultimi anni la città di Rethimno accoglie turisti da tutto il mondo, anche nel periodo “fuori stagione”. Rinnovate le
vecchie dimore del ‘500 nel centro storico di Rethimno, con le trattorie che offrono pietanze originali della cucina cretese, la città ha “rapito” l’attenzione di tutti i visitatori.
La manifestazione più importante dell’estate, è il “Festival Rinascimentale” che viene organizzato ogni anno senza
interruzioni dal 1987, il cui obiettivo è la riscoperta del Rinascimento cretese ed europeo.
Il festival si svolge presso il Teatro Erifili, che si trova nella
Fortezza, dove durante l’estate tutte le sere le stradine del centro storico si trasformano in teatri all’aperto con opere teatrali, di danza e musica. Molto importante è anche la “Festa del vino cretese”: da oltre 40 anni, in luglio, esiste questo appuntamento nel parco pubblico cittadino, uno dei più attesi.
Nel corso della simpatica “kermesse” viene distribuito gratis a tutti gli intervenuti del buon vino locale. D’inverno poi, si vive al ritmo del Carnevale, il più grande e conosciuto di Creta.
In questo periodo oltre alla grande sfilata dell’ultima domenica (12 marzo del 2006), più di 4000 persone si vestono in maschera.
  Hania
Anche qui il nucleo antico della città è di inconfondibile impronta veneziana. Gli imponenti bastioni, opera di quel Michele Sanmicheli autore anche delle mura di Iraklion, circondano il porto veneziano e i vecchi arsenali, oggi trasformati in una splendida passeggiata.
Da qui si può proseguire per il quartiere di Kastelli dal fascino genuinamente popolare e pittoresco, fatto di irte stradine fiancheggiate da piccole botteghe e ouzeri dove sorseggiare godendosi il sole un aperitivo a base di ouzo, il tipico liquore all’anice allungato con acqua. Da visitare il Museo Archeologico, ospitato in una ex chiesa veneziana, un tempo parte del Monastero di S. Francesco. Nella penisola di Akrotiri potete visitare i monasteri di Ag. Triada e Gouvernetò, nonché i resti di quello di Katholikò dove, in una grotta, visse S. Giovanni l’eremita.
  Gastronomia nella patria della dieta mediterranea
Il denominatore comune della cucina cretese è la semplicità: essendo fatta di formaggi, verdure e olive.
E proprio l’olio è una delle basi della dieta mediterranea.
Il dàkos in una ciotola in terracotta al cui interno si trova una ciambella di segale, condita con pomodori a dadini di feta (formaggio), erbette, olive nere e tre cucchiai di olio vergine; questo è il pranzo della popolazione locale.
Formaggi, la graviera cretese, un prodotto con latte di pecora, talvolta mischiato a quello di capra: di pasta dura è molto buono anche affumicato. Il pithogalo, invece morbido, cremoso e dal sapore acidulo, viene servito con il cucchiaio, per poi essere spalmato o degustato come fosse uno yogurt.
Un posto di primo piano merita la mitzithra, molto simile alla ricotta, usata per preparare le pittes: piccoli calzoni di sfoglia di formaggio e cotti al forno o fritti.
Creta non può certo rinunciare al pesce: si va dai pesciolini fritti alle orate e ai branzini, dalle alici marinate con olio, aceto e alloro alle zuppe di pesce, tra queste kakkavia, con scorfani e crostacei cucinati con patate e cipolla… ma si vive anche di carne.
Dalle braci arrivano in tavola spiedini di carne e costolette d’agnello, serviti con una grande varietà di nove contorni, in un unico piatto o con la classica insalata greca (horiatiki)
… per chiudere in bellezza, ta xerotigana: dolci di forma rettangolare fatti con sesamo e cannella con un delizioso sciroppo a base di miele
…alla salute con un bicchiere di Ouzo.
  Le spiagge più belle
Ad ovest del capoluogo, a soli 20 km, si trova Panormos, un paese di pescatori che con la sua splendida spiaggia di sabbia raccoglie soprattutto turisti locali.
A sud, verso il mare libico, le spiagge offrono acque cristalline e paesaggi di straordinaria bellezza: la strada provinciale vi porta ad Agia Galini (58 km da Rethimno); se volete prendere un po’ d’aria di montagna, recatevi a Melambès, 9 km da Ag. Galini, e da qui, bevendo un raki (grappa) in piazza sotto i centenari platani, potrete ammirare le cime di Psiloritis.
Ritornando ad Ag. Galini seguite la strada per Ag. Paulos, un piccolo golfo con la spiaggia sabbiosa, rocce scolpite dal tempo e cave sul mare. Seguendo le indicazioni per Akoumia, cercate la spiaggia di Triòpetra, una spiaggia di sabbia bianca isolata;
il percorso per esplorare un territorio insolito continua lungo il lago di Preveli che spunta sul mare circondato dalle palme; la zona è famosa anche per il suo monastero (15 min. a piedi ).
Per gli sportivi, Plakias località frequentata per la sua spiaggia e per i numerosi centri di diving e surf. Meno conosciute le spiagge di Kòrakas, Damnoni, Ammoudi, rifugio per le tartarughe Carreta-Carreta. Il posto giusto per soggiornare è Frangocastello, paesino sul mare con caratteristico castello costruito dai veneziani nel 1371.
E ancora le spiagge di: Paleohora, Sougia, Ag. Roumeli, Loutrò e Chora Sfakion.
Al sud si trovano le isolette (disabitate), della regione Hanià: l’isola di Suda, Ag. Theodoroi, Theodorou. Nelle vicinanze del capoluogo si trova il paesino di Falasarna, spiaggia lunga 3 km, con sabbia sottile. Attraverso un piccolo percorso a piedi si può arrivare all’ antico porto. Elafonisi, un isoletta “esotica” con le acque turchesi, unita alla costa per mezzo di un percorso lungo 800 metri.
Luxury: per chi ama l'eleganza
Come arrivare
a Rethimnon:
Dall’aeroporto di Hania
o Iraklio, via Atene.
Dall’Italia (Milano o Roma)
voli diretti per Iraklion.
Gli autobus di linea sono
frequenti, con i taxi
per gli itinerari interurbani
la tariffa è doppia.
• Ufficio di turismo di Rethimnon:
Tel. 0030 2831055765;
www.rethymnon.gr
Da visitare
MONI ARKADIOU
(23 km da Rethimno)
Simbolo per eccellenza della libertà e dello spirito d’indipendenza cretese è il Monastero fortificato di Arkadi, storica roccaforte della residenza isolana contro l’occupazione dei turchi nel 1866 e teatro nello stesso anno di un sanguinosissimo eccidio. In una zona collinare aspra e selvaggia, a una ventina di chilometri a sud di Rethimno, il complesso monastico è quello più suggestivo dell’isola, con la chiesa dalla splendida facciata veneziana e un piccolo museo ricco di icone, paramenti sacri e documenti storici relativi alle guerre d’indipendenza.
Trekking
I sentieri dei Monti Bianchi
All’estremità occidentale di Creta, i Monti Bianchi sono praticamente privi di strade e offrono, oltre alla Gole di Samaria, varie altre mete interessanti per l’escursionista.
Il parco nazionale più famoso della Grecia dove ancora volano le aquile.
Le Gole sono aperte al pubblico del 1° maggio al 31 ottobre e offrono a chi non ha paura di camminare una delle mete più attrezzate e frequentate di Creta. Da Xyloscalo, dove inizia la discesa delle gole, sentieri segnati portano alle vette del Gingilòs (2080 m.) e del Melindaou (2.133 m.).

Trekking organizzati sono proposti dall’agenzia Alpin Travel
Tel.0030 821 53309.
Dove dormire
Rethimnon citt� - Petradi Beach Tel.0030 28310.35340
www.petradi-beach.gr
Panormos citt� - Villa Kynthia
Tel.0030 2810228723
www.villakynthia.gr

Frankocastello citt� - Kallicrates Village
Tel.0030 28250 83570 www.kallicratesvillage.gr
Avli centro storico di Rethimno, 7 suites di charme e anche un ristorante ottimo www.avli.gr
CretaVillas loc. Rousospiti 7 km da Rethimno, ville eleganti www.cretavillas.gr
Petardi beach hotel sulla spiaggia di Kouves - Rethimno, www.petradibeach.gr
Kynthia villa nel paesino di Panormo, un ambiente esclusivo
www.villakynthia.gr
Villa Enatha caratteristica casa al paesino di Argiroupoli, 2 appartamenti indipendenti
Studio Kallikratis family hotel sul mare nel sud di Creta, ideale per gli amanti di trekking e diving - www.kallikratis.gr Escursioniguidate: www.ecoaction.gr.

Dall'Italia:
info@viaggioxte.it
 
viaggioxte (c)2008 by Viaggioxte - Albo Giornalisti n. 123918 (MI)
Tutti i diritti riservati; vietata la riproduzione anche se parziale.
viaggioxte