viaggioxte la tua vacanza su misura Grecia
Italia > Mottarone
Richiedi info
Varese agriturismi
Mottarone
Toscana
Umbria
Sponsor
01
02
03
04
05
vista mottarone
  Inverno 2005/06 sulla neve del Mottarone
Il Mottarone (1491 m.), situato tra il lago Maggiore e quello d'Orta, ad ovest di Stresa, offre una splendida ed ampia vista sulle Alpi, ed è considerato uno dei balconi naturali più belli di tutto il Piemonte.
E non solo. L'occhio del visitatore è colpito della vetta del Monte Rosa, dai sette laghi (Maggiore, Orta, Mergozzo, Varese, Comabbio, Biandronno, Monate ), e dalla pianura Padana.

Il Mottarone non è solo un paradiso naturale ma anche terra di divertimento e svago in ogni stagione: sci, trekking, parapendio, mountain bike.

E dopo tanto sport non mancano le occasioni per rilassarsi, magari a tavola con menù tipici della zona. Inoltre, per gli amanti della cultura, il lago d' Orta è la metaideale per ammirare splendide chiese e luoghi sacri, frammenti di Medioevo, nelle case, nelle vie, nei palazzi.
  Informazioni generali
Il Mottarone è nato come centro di interesse sportivo grazie all'interesse delle sezioni locali del Club Alpino Italiano, che a partire dal 1873 promosse la costruzione del Grand Hotel, gestito dalla famiglia Guglielmina.

Per la sua vicinanza a Milano, in un'epoca in cui non era ancora così facile come oggi muoversi per raggiungere le più famose località sciistiche, il Mottarone all'inizio del secolo divenne la “montagna” per antonomasia, dove praticare gli sport invernali.
Nel 1911 la costruzione del trenino a crimagliera segna una svolta importante per agevolare il collegamento con Stresa, consentendo tra l'altro la risalita, dopo aver percorso la lunga pista Borromea. Il momento di massimo splendore arrivò col primo dopoguerra, culminando nel 1934 con il decreto ministeriale che assegnava al Mottarone la Coppa d'Oro del Duce, una gara internazionale di salto e slalom (disputata nei giorni 18-19 e 20 gennaio 1935).

Nel secondo dopoguerra la stazione rinasce grazie all'intraprendenza della famiglia Motti che nel 2001 lascierà iltimone alla società“S4”.

Tra gli obiettivi primari: la tutela del significato sportivo del Mottarone, il rilancio della montagna come parco divertimenti invernale per tutti, un’attenzione all'attività sportiva dei bambini in età scolare. Attualmente il comprensorio è costituito da tre impianti di risalita nuovi, altri tre impianti revisionati, oltre a 3 km di piste con innevamento programmato, interventi repentini effettuati dalla “S4“. Tre piste sono state inoltre omologate dalla FISI (Federazione Italiana Sport Invernali) e la nascita dello “Sci club Goga-Mottarone” permette anche su questa neve di coltivare l'attività preagonistica e agonistica.
  Passeggiando tra le viuzze di Orta
Cuore del Lago d’Orta sono la cittadina di Orta e l' isola di San Giulio.
L' origine antica della località si rivela nelle strette vie che conducono in piazza Motta, dove si ammira il cinquecentesco " Palazzotto", un tempo sede del consiglio della Riviera ed ancora oggi centro della vita sociale e turistica ortese. Salendo lungo l' omonima Salita Motta si rivivono i secoli passati negli splendidi palazzi, una ricercatezza stilistica che culmina nella facciata barocca della parrocchiale dell' Assunta.

Numerosi sono gli angoli e gli scorci suggestivi per chi passeggia nel borgo, mentre sull' isola si assapora un' atmosfera di profonda spiritualità: lungo la Via del Silenzio e nella basilica romanica di San Giulio, di antichissime origini (gli scavi archeologici hanno portato in luce resti del VI sec. d. C.), che la leggenda vuole essere stata la centesima chiesa edificata dal Santo.

Il fascino del medioevo è presente ancor oggi: la splendida parrocchiale di Armeno, il Torre di Buccione, che svetta a proteggere il lago, inserita nella cornice dalla Riserva Naturale Speciale sull' omonimo colle, da cui si gode un panorama unico. Simbolo dell'arte e dell'atmosfera del Seicento, il Sacro Monte di Orta è un complesso devozionale dedicato alla vita di San Francesco, vera e propria collezione di opere scultoree e pittoriche inserite nelle cappelle.
  Giardino botanico Alpinia
Situato sulla collina sovrastante Stresa, è un balcone naturale
che si estende per circa 40.000 mq. Il giardino vi offre
un'incredibile vista sul Lago Maggiore, sulle Isole Borromee
e sulle Alpi circostanti; la pecularità del giardino Alpinia è costituita da oltre 1.000 specie botaniche provenienti
dal piano alpino e subalpino delle Alpi. Per informazioni
e visite tel: 0323 30295 www.giardinoalpinia.it
piemonte
Suggerimenti e offerte
- L'Hotel Cortese di Armeno (4 stelle), sulle pendici del Mottarone

Per informazioni e costi: tel. 0322/99908.(www.cortesehotel.it)



- Aperti Castelli del Piemonte
Primavera estate 2006
La Brich dei Viaggi tour Operator di Alba (CN) propone pernottamenti in ville, castelli e dimore storiche,e degustazioni.
Per informazioni:
tel. 0173/441392 (Sig. Marinella).
Come raggiungere Mottarone
Si percorre l'autostrada Milano-Laghi con uscita a Carpugnino, oppure da Stresa con la Funivia:
dal Piazzale Lido, in frazione Carciano di Stresa, parte la funivia Stresa - Alpino - Mottarone che , con un tragitto della durata di 20
min. raggiunge la cima.
Info orario funivia:
Ferrovie del Mottarone, p.zzale Lido, 8
- Stresa tel. 0323 30295.
Come raggiungere Orta
Si percorre l'autostrada Milano-Laghi con uscita Arona, si prosegue per Borgomanero, Gozzano, Lago d’Orta.
 
viaggioxte (c)2008 by Viaggioxte - Albo Giornalisti n. 123918 (MI)
Tutti i diritti riservati; vietata la riproduzione anche se parziale.
viaggioxte