viaggioxte la tua vacanza su misura Grecia
Grecia > Skiathos
Richiedi info
Amorgos
Andros
Atene
Calcidica
Citera
Chios
Creta
Dodecanesso
Epiro
Eubea
Folegandros
Fourni
Ikaria
Hydra
Larissa
Lefkada
Meganisi
Milos
Mykonos
Naoussa
Naxos Cicladi
Paros
Patmos
Paxoi
Peloponneso-Messinia
Peloponneso on the road
Piccole Cicladi
Rodi
Samos
Santorini
Serifos
Sifnos
Sikinos
Siros Ermoupolis
Skiathos
Skiros
Sporadi-Alonissos
Tinos
Zante
Sponsor - dormire
  Informazioni generali
In epoca preistorica, le Sporadi (Skopelos, Skiathos, Alonissos), erano collegate alla penisola del Pilion, di cui sembrano tuttora il naturale prolungamento grazie alla rigogliosa vegetazione e al paesaggio, tipici della terraferma. Delle undici isole, solo quattro sono abitate: Skiathos, Skopelos, Alonissos e Skiros. La verdissima Skiathos, ignorata dalla storia, è un' isola votata al turismo balneare fin da quando, negli anni Sessanta, i panfili dei vip scoprirono le sue insenature. Tra queste la spiaggia dalla sabbia dorata di Koukounaries, stupenda soprattutto al tramonto, e la piscina naturale di Lalaria, col suo fondale di sassi argentati. Skiathos città è adagiata su due piccole alture dominate dalle chiese ottocentesche di Trion Ierarhon e Panagia Limnià. Uno stretto ponte sospeso collega la città all' isolotto di Bourtzi, un tempo fortezza militare e oggi centro culturale. Qui si svolge in estate il festival musicale e teatrale "Egeo". Nell'isola trascorse la sua infanzia il famoso scrittore Alexandros Papadiamantis, che ha raccontato in molte novelle scene di vita dell'isola e la cui statua si trova nel bel palazzo neoclassico che domina Bourtzi.
  Escursioni
Kastro fu il capoluogo di Skiathos dal 1538 al 1829 e conserva ancora i resti della fortezza medievale, da dove gli abitanti si difendevano dagli attacchi dei pirati. In passato, il capoluogo sul grande sperone roccioso fortificato ospitava circa 300 case e ben 22 chiese. Il Kastro vero e proprio è raggiungibile dal capoluogo dell'isola in 2/3 ore di cammino. E' possibile arrivarvi anche in auto, ma l'ultimo tratto è particolarmente ripido e sconnesso, ed è praticabile solo con mezzi fuori strada.
Il percorso a piedi parte dalla spiaggia di ciottoli alla base del promontorio, da cui si risale lungo i bianchi gradini scavati nella roccia. Se lo desiderate potete prendere parte a uno dei tour guidati dell'isola in barca, che partono dal porto di Skiathos poco prima delle 9 e che prevedono la visita della fortezza. Dopo la visita al Kastro, concedetevi un bagno lungo la spiaggia omonima.
Moni Evangelistria è una totale oasi di pace ai piedi della montagna più alta dell'isola. Si può raggiungere dal capoluogo, in circa un'ora di cammino, attraversando distese di ulivi, e vi si può arrivare anche in auto, al termine di una strada abbastanza agevole. Uno dei monaci guida i turisti all'interno del monastero dove si visiterà la chiesa ottocentesca, nota per le panche scolpite e la meravigliosa iconostasi. Alla fine del tour è obbligo visitare il bazar del monastero che vende oggetti religiosi e conserve, olio d'oliva e vino di produzione propria.
Luxury: per chi ama l'eleganza
Informazioni utili


Ufficio del Turismo: tel. +30 2427023702
Come Arrivare
Voli di linea (Olympic Airlines) e aliscafi dal porto di Volos.
Spiaggie
Kounaries:(hrisi ammos ) si trova al sud dell'isola, 13km dal capoluogo, è la più famosa spiaggia di Skiathos, merita una visita.
Lalaria: spiaggia - mythos al nord dell'isola che si arriva dal porto con i battelli o con barche private.
Mandraki: 10km da Skiathos una baia di unica bellezza: mare turchese con la pineta attorno, il posto ideale per ammirare il tramonto.
Mpanana: ( al nord dell'isola) la spiaggia che frequentano i nudisti, ma non solo.
Sulla stessa baia si trova anche la spiaggia di Krassà con sabbia fine e pini che arrivano al mare.
 
viaggioxte (c)2008 by Viaggioxte - Albo Giornalisti n. 123918 (MI)
Tutti i diritti riservati; vietata la riproduzione anche se parziale.
viaggioxte